Napoli : Arte, Storia, Cultura, Prodotti Tipici, Dove dormire, Dove mangiare, Cosa fare nella Provincia diNapoli.

Italian English French German Holland Russian


Comune di Napoli

Comune di Napoli

Napoli: Informazioni turistiche

Napoli è un comune di 989 845 abitanti, terzo in Italia per popolazione, capoluogo della omonima provincia e della regione Campania. Ha una superficie di 117,27 chilometri quadrati e si trova a 17 metri sopra il livello del mare. E' situata in posizione centrale nell'omonimo golfo, tra il Vesuvio e l'area vulcanica dei Campi Flegrei.
Fondata nell'VIII secolo a.C., fu tra le città egemoni della Magna Grecia e nel corso die secoli esercitò una notevole influenza commerciale, culturale e religiosa sulle popolazioni italiche circostanti fu il centro della filosofia epicurea in Italia. In seguito al crollo dell'Impero romano, Napoli divenne ducato autonomo, indipendente dall'Impero bizantino.
A Napoli si trova la più antica università di studi sinologici ed orientalistici del continente e la Nunziatella, una delle più antiche accademie militari al mondo.
Fu un punto focale dell'Umanesimo attraverso l'Accademia Pontaniana, centro della filosofia naturalistica del rinascimento, culla dell'illuminismo in Italia, è per lugo tempo un punto di riferimento globale per la musica classica e l'opera attraverso la scuola musicale napoletana che diede origine all'opera buffa.
La città ha dato luogo a movimenti architettonici e pittorici originali, come il rinascimento e il barocco napoletano, il caravaggismo,la scuola di Posillipo ed il Liberty napoletano.
Nel 1995 il centro storico di Napoli, il più vasto d'Europa, è stato riconosciuto dall'UNESCO come patrimonio mondiale dell'umanità.
Il ritrovamento di reperti archeologici risalenti al VII secolo a.C. testimonia che i pimi insediamenti furono in epoca neolitica. In seguito i coloni greci di Cuma fondarono sulla collina Pizzofalcone la città di Partenope, distrutta a metà del VI secolo a.C. dagli etruschi, allora in lotta con i cumani.
I comani, che ebbero la meglio, la ricostruirono in posizione più riparata, dandole il nome di Neapolis, ovvero 'città nuova'. Nel 30 a.C. fu municipio romano e in età imperiale colonia, e una nota meta di studio e soggiorno. In seguito alla caduta dell'impero romano d'Occidente fu occupata da Odoacre, e successivamente da Goti e dai bizantini, sotto i quali divenne ducato autonomo.
Dal 1130 si ritrovò soggetta ai normanni come parte del regno di Sicilia e nel 1194 fu conquistata da Enrico VI di Svevia, passando a Federico II.
Nel 1282 gli Angioini ne fecero la capitale del regno di Napoli ed in seguito a diverse lotte per il potere fu assegnata ad Alfonso V d'Aragona. Nel 1503 diventò provincia del regno di Spagna e la sua importanza politica ed economica iniziò a declinare.
La città si riprese solo con l'arrivo dei Borboni nella prima merò del XVIII secolo che segnarono l'inizio di un lungo periodo di splendore artistico e prestigio politico. I Borboni la governarono ininterrottamente fino al 1860, data in cui Napoli divenne parte del al regno d'Italia.
Durante la seconda guerra mondiale fu teatro di ben 120 bombardamenti e fu danneggiata ulteriormente a cause del terremoto del 1980. Nonostante tutto conserva un ricchissimo patrimonio artistico e architettonico. Il suo centro storico, si può visitare tranquillamente a piedi con le strade di Spaccanapoli, il Duomo di San Gennaro con le Catacombe, il Museo Archeologico Nazionale, il Palazzo Reale situato in Piazza del Plebiscito, il Maschio Angioino, il Castel dell'Ovo e il Teatro San Carlo. Consigliamo inoltre una passggiata su via Partenope e Via Caracciolo, il lungomare di Napoli, attrezzato per i pedoni e per le biciclette.
Nell'antico Borgo Orefici troviamo invece numerose botteghe artigiane specializzate nella realizzazione di oggetti preziosi e numerose Chiese: quella del Gesù, quella di Santa Chiara o quella di San Domenico Maggiore e del Cristo velato. La parte alta della città ospita invece la Certosa di San Martino e la famosa Reggia di Capodimonte, oggi sede di un interessante museo. Napoli possiede 33 giardini storici e parchi aperti al pubblico. Lo spazio più rilevante è senza dubbio quello del parco di Capodimonte, immensa distesa di verde di 134 ettari che circonda diversi fabbricati settecenteschi ed in particolare l'omonima reggia. Oltre agli spazi verdi, Napoli è caratterizzata anche da un'area marina protetta di 42 ettari.

.

.

.

.

.

.



Da Visitare: Turismo Napoli

La reggia di Capodimonte (Napoli)

Napoli e La reggia di Capodimonte

Nel 1743 Carlo di Borbone decise di costruire s d a collina di Capodimonte una residenza dove ospitare la collezione d'arte ricevuta in eredità dalla madre Elisabetta Farnese. Sorse così un'elegante reggia che domina dall'alto la città di Napoli e il suo

.....Segue >>



I presepi di Napoli (Napoli)

I presepi di Napoli

Via San Gregorio Ameno è il cuore popolare della Napoli legata all'antica tradizione del presepe, che vede protagoniste le celebre statuette in terracotta, dipinte a olio e vestite con stoffe pregiate, che riproducono dettagliatamente il popolo partenopeo

.....Segue >>



Le pitture delle catacombe di Napoli (Napoli)

Le pitture delle catacombe di Napoli

Due vaste aree testimoniano la presenza dei primi cristiani a Napoli: le catacombe di San Gennaro e quelle di San Gaudioso. Le prime, dedicate al santo protettore della città, sono il più antico cimitero paleocristiano di Napoli, si trovano nei pressi del

.....Segue >>



Il tesoro di San Gennaro: il Duomo di Napoli

Il tesoro di San Gennaro (Napoli)

E' la più antica cattedrale di Napoli ed è oggetto di devozione da parte dei fedeli perché conserva i resti di san Gennaro, vescovo di Benevento decapitato nel 305 nella Solfatara e patrono del capoluogo campano. Costruita intorno al 1300 su due preesiste

.....Segue >>



I segreti di Napoli sotterranea

I segreti di Napoli sotterranea

Napoli è famosa anche per le vaste aree sotterranee, utilizzate nei secoli per i più disparati usi, legali e illegali. Il sottosuolo di Napoli è nato infatti con la città e i primi manufatti ritrovati risalgono a circa cinquemila anni fa, alla fine dell'e

.....Segue >>



Giochi ed esperimenti alla Città della scienza (Napoli)

Giochi ed esperimenti alla Città della scienza (Napoli)

Anche il Sud Italia ha il suo bel museo interattivo, dove giocare, appassionarsi e divertirsi rincorrendo le evoluzioni della scienza. È la Città della scienza di Bagnoli, una grande area espositiva che propone un museo scientifico e tecnologico di nuova

.....Segue >>



Il Cristo velato della cappella Sansevero (Napoli)

Il Cristo velato della cappella Sansevero (Napoli)

Situata nel cuore di Napoli, la famosa cappella Sansevero è un gioiello dove bellezza e mistero s'intrecciano creando un'atmosfera unica. Tra le numerose opere d'arte conservate d'interno della cappella, le cui origini risalgono al Cinquecento emerge il c

.....Segue >>



Nuotare nel Parco sommerso di Gaiola (Napoli-Posillipo)

Nuotare nel Parco sommerso di Gaiola

L'area protetta prende il nome dai due isolotti che sorgono a pochi metri di distanza dalla costa di Posillipo, nel golfo di Napoli, e si estende dal pittoresco borgo di Marechiaro alla suggestiva baia di Trentaremi. La visita si svolge su battello con fo

.....Segue >>



Capodimonte: La catacomba di S. Gennaro

Capodimonte: La catacomba di S. Gennaro

La catacomba di S. Gennaro si compone di due livelli non sovrapposti. Il nucleo originario è da individuare nell'utilizzo e nell'ampliamento, avvenuto tra la fine del II e gli inizi del III secolo, di un ambiente cosiddetto "vestibolo inferiore". Da esso

.....Segue >>



Basilica dell'Incoronata a Capodimonte (Napoli)

Capodimonte Basilica dell'Incoronata

Costruita nel XX secolo, la basilica dell'Incoronata Madre del Buon Consiglio e Regina della Cattolica Chiesa è la più recente basilica di Napoli, elevata a basilica minore nel 1980 da Papa Giovanni Paolo . Viene chiamata La Piccola San Pietro, in q

.....Segue >>




inizio elenco          torna su

 

La Realizzazione grafica e dei contenuti è stata curata da Media Marche
Provincia Napoli - sistema d'informazione turistica della provincia non istituzionale.

Valid HTML 4.01 Transitional

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie, prodotti tipici nel comune diNapoli


Bed and Breakfast nel Comune di Napoli Tot: (2)  -  Ristoranti nel Comune di Napoli Tot: (4)  - 

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie nel comune di Napoli

Al Vigneto D'Oro (Ristoranti)  -  Megaride Santa Lucia B&B (Bed and Breakfast)  -  L' Agrumeto B&B (Bed and Breakfast)  -  Pastamore & Chiatamone (Ristoranti)  -  La Taverna a Santa Chiara (Ristoranti)  -  Ristorante Da Gigino (Ristoranti)  -  Taverna Do Rè (Ristoranti)  -